Stabilimento Caffaro spa, Brescia
Stabilimento Caffaro spa, Brescia

Il sito web del Commissario straordinario S.I.N. “Brescia – Caffaro” ha la finalità di informare con puntualità il pubblico sulle attività in essere per la caratterizzazione, messa in sicurezza e bonifica delle aree che sono state interessate da contaminazione diffusa da PCB, PCDD-PCDF, arsenico e mercurio, derivanti, principalmente, dalle attività pregresse dello stabilimento chimico Caffaro spa.

I S.I.N., Siti di Interesse Nazionale, sono riconosciuti dallo Stato in funzione delle caratteristiche delle aree inquinate, degli inquinanti e della loro pericolosità, del rilievo dell’impatto sull’ambiente circostante in termini di rischio sanitario ed ecologico, nonché del pregiudizio arrecabile a beni culturali e ambientali. Il S.I.N. “Brescia – Caffaro” risulta per altro particolare nel quadro nazionale dei siti inquinati poiché la regione contaminata non si trova esclusivamente all’interno di un perimetro aziendale o di un’area confinata, ma interessa anche parte del territorio urbanizzato della città di Brescia.

Per queste ragioni, per le tematiche di tipo sociale, amministrativo e tecnologico che vanno ad assommarsi a quelle ambientali e sanitarie, sono diverse le istituzioni e gli enti territoriali coinvolti per competenza: ATS (ex ASL), ARPA, Comuni, Provincia, Regione e, naturalmente, Ministero dell’Ambiente.

Proprio in considerazione di queste note criticità del S.I.N. “Brescia – Caffaro”, il Ministro dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare, di concerto con il Ministro dell'economia e delle finanze, previa individuazione delle risorse finanziarie disponibili, ha ritenuto di nominare il 10 agosto 2015 un Commissario straordinario delegato (dott. Roberto Moreni) per coordinare, accelerare e promuovere la progettazione degli interventi e le intese tra i soggetti pubblici e privati. Il sito web rappresenta, sia pur non il solo, uno strumento necessario per garantire conoscenza e trasparenza a queste attività di ripristino ambientale e monitoraggio relative ai terreni, alle rogge, alle discariche e alla falda.

Le informazioni contenute provengono esclusivamente da fonti istituzionali e territoriali, enti chiamati, secondo norme di diritto, a perseguire il pubblico interesse. Nella consultazione di questo servizio è possibile sia attingere ad una sintetica conoscenza delle tematiche, garantita da quadri esplicativi costituiti da brevi sommari titolati di semplice e rapida lettura, sia approfondire gli argomenti attraverso l’accesso ad un ampia documentazione (analisi e verifiche sperimentali condotte dagli enti competenti coinvolti) tramite link evidenziato.

Il Commissario straordinario, dott. Roberto Moreni, avvalendosi della collaborazione di un equipe del Comune di Brescia, ha inteso selezionare quanto elaborato su base scientifica (indagini conoscitive e campionarie, relazioni di progetti definitivi, note illustrative, studi epidemiologici, analisi di rischio, tabelle, tavole e mappe), escludendo valutazioni interpretative, sia pur qualificate, così da limitare osservazioni o deduzioni che non siano estremamente oggettive.

Il sito si compone pertanto di sezioni dedicate: all’inquadramento storico dell'industria e dell'inquinamento a Brescia; all’ambiente, alla salute e alle conseguenze sull’uomo; non tralasciando i necessari rimandi alla legislazione corrente in materia.

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo